Benvenuti

sul portale dedicato alla città di Mercato S. Severino

 

 

 

Banner
Banner
Banner
Cultura #1 Appunti di storia sanseverinese
#1 Appunti di storia sanseverinese PDF Stampa E-mail

04092016 castello

Ancora oggi, dopo quasi cinque secoli dall'ultimo respiro, guardando sulla collina del Parco, l'osservatore resta incantato davanti alla possente mole di quelle medievali torri, che si innalzano gagliarde nell'azzurro e alto cielo sanseverinese. Lo sguardo contempla le tre cinte che, l'una dentro l'altra, circondano il colle, giungendo a cogliere quel che fu il centro di un Regno.  Quelle ampie merlature, in parte ancora intatte, che ornano i bastioni, le mura, raccontano glorie passate e accendono, nei mortali uomini, fantasie e voglia di capire. Chi furono coloro che abitarono in quella superba fortezza? Di quale grandezza essa fu partecipe?  Quale fu la sua origine? XXVII Aprile MMXIII.



10092016 Castello

Appunti di storia sanseverinese "Il Castello di Mercato S. Severino" 
Ci arrampichiamo tra arbusti aridi, facendo rotolare sotto di noi il pietrame. Giungiamo alla torre angolare, posta a guardia di quella che fu la Piazza d'Armi. Penetriamo all'interno della vera e propria area castellana e ci soffermiamo a contemplare le tre torrette di forma trapezoidale disposte lungo la cortina. La prima, quella a dritta dell'accesso, e locata più vicina alla torre d'angolo, tampona una perduta feritoia, risalente, alla prima fase di costruzione del muro a tramontana. Ruotando a mano manca lo sguardo, sono visibili i resti di un vano scale appartenenti alla grande torre, la cui corsa terminava innanzi ad un ingresso sormontato da un arco a sesto acuto. Dall'interno di esso si raggiungeva il vertice, che finiva con una merlatura di tipo guelfa, creata a protezione della vedetta di ronda. La torre presenta una sopraelevazione rispetto al primitivo corpo di fabbrica, che la innalza a metri 14 circa; ciò lo si riscontra nella parte ove i merli inferiori vengono inglobati nella sopraelevazione successiva. Idem dicasi per il recinto murario che converge alla torre. Gli interventi sono databili, presumibilmente, al periodo della dominazione Sveva, quando i diversi castelli del Regno, mutarono il loro assetto rendendolo in prevalenza militare, facendoli così assomigliare a delle vere e proprie caserme. Risale a pochissimi anni dopo ( dal 1258, anno dell'incoronazione di Manfredi, al febbraio 1266 battaglia di Benevento), la fondazione di edifici adibiti alla lavorazione di metalli ( o meglio quadrelli per balestre, come ci indica un documento dell'anno 1282 ), collocati ad un livello campagna superiore rispetto alla Piazza, e quindi non difendibili mantenendo l'altezza della cortina originale. Proseguendo la nostra corsa, miriamo i due citati ambienti, che chiudono ad ostro la Piazza d'Armi, divisi a loro volta da una cisterna centrale, un tempo provvista di copertura a botte. A piè di questa, notiamo i resti del canale in malta che convogliava l'acqua verso ponente, nel locale adibito ad officina metallurgica. In esso, è presente una fucina e quel che resta di un banco da lavoro, sul quale l'artigiano specializzato dava vita alle sue opera. A levante della cisterna, sorgeva un secondo edifizio, anche questo dedito all'artigianato, del quale non restano che poche tracce, fatta eccezione del perimetro, che lo rendeva più grosso rispetto al locale precedente. L'ingresso doveva trovarsi sul lato ostro, giacché sul posto, fu riportata alla luce una cerniera della porta. La copertura dei suddetti ambienti, formava un solo spiovente, ed era costituita da embrici tenuti fermi fra loro da coppi d'argilla; ciò stando alla grande quantità di tali reperti rinvenuti sul piano pavimentario... (continua)

04092016 Cerrato

Riceviamo e pubblichiamo volentieri un intervento del
Dott. Michele Cerrato.
Presidente dell'Archeoclub Troisio de Rota - Mercato S. Severino.

La lingua usata nella stesura della seguente descrizione è stata  intenzionalmente voluta dall'autore.

 
Alcuni link sul Castello che vi invito a Visualizzare:

STORIA
http://www.cittadimercatosanseverino.it/web/index.php?option=com_content&view=article&id=401&Itemid=556&lang=it

RIPRESA CON IL DRONE
https://www.youtube.com/watch?v=KgTUTlefmHk&list=PLA593B719AA3A6652&index=3
https://www.youtube.com/watch?v=xm0o412Q_jA&list=PLA593B719AA3A6652&index=4
https://www.youtube.com/watch?v=39b3N5T-LhQ&list=PLA593B719AA3A6652&index=5
https://www.youtube.com/watch?v=3R7axbSdItQ&list=PLA593B719AA3A6652&index=6
https://www.youtube.com/watch?v=YYWdS6L-0RI&list=PLA593B719AA3A6652&index=7

FOTO DEL CASTELLO
https://www.flickr.com/photos/cittadimercatosanseverino/sets/72157644257054118 
https://www.flickr.com/photos/cittadimercatosanseverino/sets/72157637078637795
https://www.flickr.com/photos/cittadimercatosanseverino/sets/72157637007427225

 
Banner
Banner
Banner
 

Sondaggio

Vi piace il nuovo sito?
 

News sul territorio

cronacaCronaca
Tutte le notizie sui fatti accaduti nella nostra citta.

politicaPolitica
La vita politica e le news di Mercato S. Severino.

Lo sport locale

calcioCalcio
Le news delle squadre presenti sul territorio.

volleyVolley
La Rota Volley, formazione del campionato femminile serie B1

altri-sportAltri sport
Non solo calcio... ma tanto e tanto altro sport.


Banner

b e n v e n u t i
Citta di Mercato S. Severino