Benvenuti

sul portale dedicato alla città di Mercato S. Severino

 

 

 

Banner
Banner
Banner
Le Nostre Rubriche Si.. Viaggiare
Catalogna

catalognaCatalogna
Aria di libertà

La Catalogna è una delle regioni più popolate ed economicamente importanti della Spagna: ha una estensione di 32.114 kmq e vi risiede una popolazione totale di oltre sette milioni di abitanti; in questo territorio il ruolo di maggiore rilievo è rivestito dal capoluogo della regione, Barcellona, che nei suoi cento kmq accoglie ben 1.700.000 abitanti, quindi circa un quarto di tutti i catalani, ma si è stimato che quasi la metà degli occupati della regione lavorino proprio all’interno dell’area metropolitana del capoluogo.

La Catalogna è una regione autonoma della Spagna: attualmente la sua popolazione è fieramente consapevole delle proprie specificità rispetto al resto della penisola iberica e non manca di farlo notare per esempio usando spesso il catalano prima dello spagnolo anche in occasioni pubbliche come le lezioni universitarie o le indicazioni turistiche.

La storia della regione comincia con le popolazioni iberiche che si stanziarono in questa importante zona di passaggio a ridosso dei Pirenei: i contatti con i vicini furono intensi, soprattutto con i Cartaginesi che nel VI-V secolo a.C. controllavano il Mediterraneo e la parte meridionale della Spagna. Proprio per motivi di egemonia sul Mediterraneo i Cartaginesi si scontrarono con i Romani nelle tre guerre puniche e il territorio spagnolo divenne una importante provincia romana che prosperò fino alla fine del V secolo quando nella zona arrivarono le prime popolazioni di provenienza orientale (Goti e Alani, lo stesso nome “Catalogna” con tutta probabilità deriva da Gotalania).

La permanenza dei Goti fu però interrotta dall’arrivo degli Arabi che assoggettarono tutta la Spagna fuorché la parte più a settentrione che nell’VIII secolo diede vita a quella che veniva chiamata “Marca spagnola” (dai Paesi Baschi fino a Barcellona) e i cui reggenti erano nominati dai re di Francia. Solo nel Duecento furono formalizzati l’affermazione dal controllo francese e la creazione del principato di Barcellona che poi entrò nel più vasto Regno di Aragona. Con il matrimonio tra Ferdinando di Aragona e Isabella di Castiglia (1469) i due grandi stati spagnoli si unirono dando vita alla nazione spagnola moderna.

La Catalogna fu una delle ultime parti della Spagna a resistere alla dittatura di Francisco Franco che poi cercò di cancellare tutte le vestigia di autonomia della regione; con la costituzione repubblicana però (1978) la regione tornò a vedere riconosciute le proprie prerogative.

Per accedere alla zona la via più comoda è quella dell’aeroporto internazionale di Barcellona El Prat su cui vola Iberia, compagnia di bandiera spagnola, oltre alle principali compagnie internazionali.

Le lingue ufficiali della Catalogna sono lo spagnolo, il catalano e l’aranese, la moneta ufficiale è l’euro, il consolato generale italiano si trova a Barcellona in Calle Mallorca 270.
Da Visitare
Le bellezze della Catalogna sono moltissime, concentrate soprattutto nella città di Barcellona dove ha operato il grande architetto Antoní Gaudí.

Ospedale di San Pau – Barcellona
Opera di Lluis Domenech y Montaner, è tuttora usato come ospedale ma chiaramente viene visitato anche in quanto esempio molto interessante di architettura del modernismo spagnolo.

Monastero di Santa Maria di Poblet
Il primo gruppo di monaci cistercensi arrivò in queste zone nel 1100 e iniziò la costruzione del monastero che fu poi più volte ampliato e rimaneggiato: per questo motivo gli stili architettonici sono molto variegati, è come fare un corso di storia dell’arte in un solo luogo.

Palazzo Guell – Barcellona
Una delle creazioni più famose di Gaudí, proprio nel cuore del centro storico della città è un palazzo con due grandi archi centrali a fare da ingresso e interni costruiti secondo la tipica fantasia progettuale di Gaudí.

 
Banner
Banner
Banner
 

Sondaggio

Vi piace il nuovo sito?
 

News sul territorio

cronacaCronaca
Tutte le notizie sui fatti accaduti nella nostra citta.

politicaPolitica
La vita politica e le news di Mercato S. Severino.

Lo sport locale

calcioCalcio
Le news delle squadre presenti sul territorio.

volleyVolley
La Rota Volley, formazione del campionato femminile serie B1

altri-sportAltri sport
Non solo calcio... ma tanto e tanto altro sport.


Banner

b e n v e n u t i
Citta di Mercato S. Severino