Benvenuti

sul portale dedicato alla città di Mercato S. Severino

 

 

 

Banner
Banner
Banner
News sul territorio Cronaca Teatro Comunale - Biagio Izzo a il 6 dicembre 2019
Teatro Comunale - Biagio Izzo a il 6 dicembre 2019 PDF Stampa E-mail
Domenica 01 Dicembre 2019 00:00

Recital

Biagio Izzo al teatro comunale di Mercato S. Severino, venerdì 6 dicembre alle 21. Si tratta di un appuntamento consueto, nell’ambito della rassegna teatrale approntata ogni anno dallo staff dirigenziale della struttura in via Trieste. Anche stavolta, i biglietti – da tempo – sono andati a ruba, per il classico e prevedibile sold-out. Dopo la divertente commedia “Notre Naple”, a cura della scuola di teatro (non professionistica) sanseverinese “Crescere insieme con il teatro” – guidata da Clotilde Grisolia (29 novembre), ecco approdare sul palco appunto l’ironico, sarcastico attore partenopeo. In “Tartassati dalle tasse”, di e con la regia di Eduardo Tartaglia.

Una due atti per 120 minuti, densa di gag e vis comica. Il tema tocca un punto centrale (nevralgico), un nervo scoperto della quotidianità italiana (ma non solo): l’essere oberati dalle tasse. Sempre e dovunque. La trama vede protagonista il simpatico Innocenzo Tarallo, 54enne napoletano – imprenditore nel settore della ristorazione. Il cui problema, che accomuna tutti gli Italiani e soprattutto i figli di Napoli, è appunto costituito dalla marea di tasse che tartassano la nazione e la regione. Il Nostro, figlio e nipote di un commerciante di baccalà, arriva a detenere – orgogliosamente – un accorsato ristorante (internazionale) che offre alla clientela sushi. Dopo una vita di sacrifici, egli vorrebbe godersi i suoi soldi e i doni che l’esistenza stessa gli ha profuso. Purtroppo giungono le tanto temute tasse, per cui lo scenario cambierà. In un crescendo di battute e di situazioni comiche, al limite della realtà. Il protagonista della pièce si troverà invischiato in mille problemi, con tante peripezie da affrontare. L’ironia accattivante e dissacrante di Izzo sarà certamente apprezzata dal pur severo ma attento uditorio che afferisce al comunale. Tarallo, alias “Brillantone” – come è denominato in scena – è affiancato da altri validi interpreti: Mario Porfito, nei panni di un integerrimo maresciallo della Finanza; Arduino Speranza, nei panni di uno chef giapponese; Roberto Giordano – che indossa i costumi di appuntato e di “distratto” finanziere; Stefania De Francesco ed Adele Vitale – rispettivamente moglie del maresciallo e figlia di “Brillantone”. Con una nota “rosa” ricca di verve. Le scene dello spettacolo sono a cura di Luigi Ferrigno; i costumi, invece, vedono come responsabile Marianna Carbone; musiche di Antonio Caruso. Le luci (disegno) sono sapientemente giostrate da Francesco Adinolfi; produzione esecutiva di Giacomo Monda. Tutti a teatro, a S. Severino, venerdì 6 dicembre – dunque. Prima di Izzo e anche prima di “Notre Naple”, gli abbonati e gli altri appassionati si sono recati – in due date diverse, a novembre – presso il teatro Augusteo di Napoli. Nell’ambito della formula “Teatro in movimento”, collaudata già nel 2018. Per assistere allo show musicale “Notti splendenti. Malia”. Un concerto-amarcord di Massimo Ranieri sulle note di hit e successi (italiani, non solo di tale artista) concepiti negli anni ’50 e ’60. In queste due occasioni, Ranieri si è mostrato – come sempre – istrionico, coreografico, snodato e a suo agio tra le belle scene scintillanti. Con illuminazione appropriata. Tra tantissimi applausi a scena aperta, ad esprimere il gradimento del pubblico; realmente in delirio. Il teatro napoletano era affollatissimo, tutti erano entusiasti. Per un repertorio vasto e articolato che ha spaziato tra svariate e bellissime canzoni anni ’50 e ’60, appunto. Due ore e mezza di puro spettacolo, di divertimento, senza interruzioni (come è consueto, per Ranieri) e senza quasi soluzione di continuità. Perché Gianni Calone – alias, in arte, Massimo Ranieri – è un vero professionista. Un guitto completo (canta, recita, balla, effettua esercizi “ginnici”…) che non si risparmia mai. È sempre disponibile, umile, sincero, accorato. Grande successo e buona la prima, quindi, per la partenza della rassegna 2019/2020 a S. Severino. Già con Ranieri. La cui orchestra (jazz), con la partecipazione di Stefano Di Battista al sax, è stata davvero magistrale. Da notare che Ranieri ha presentato la stessa orchestra all’inizio e non – come accade di consueto – al termine dell’esibizione; un vero e proprio esempio di umiltà e di professionalità. Da esaltare la maestria e il virtuosismo della band – particolarmente del sassofonista e del batterista, ma non soltanto. Col suo fare gagliardo, ironico e accorato Ranieri ha conquistato l’affetto del pubblico e ha ottenuto scroscianti applausi e consensi. Egli è sempre stato in grado di passare dai toni più seri e classici – drammatici – a quelli più leggeri e stemperati. Tutti gli astanti sono intervenuti, cantando volentieri – assieme a Ranieri – i brani più amati della tradizione canzonettistica italiana. Hit indimenticabili di quegli anni, notti splendenti e malia veramente – dunque. Prossimo appuntamento, a S. Severino però (non all’Augusteo), sarà con “Casa di frontiera” (di Gianfelice Imparato) con Francesco Procopio – in atto venerdì 17 gennaio 2020 (sempre alle 21). Il programma di show e di prime visioni terminerà il prossimo 17 aprile, con la carica umoristica di Lucio Pierri ne “La scommessa”. Anche Pierri è un must e cult del teatro sanseverinese. Soddisfatti per i successi riscontrati in queste prime occasioni di divertimento 2019/2020 i responsabili del teatro comunale, i Caccavale di Napoli (Teatro Più) e Michele Stornaiuolo.

09062017 AnnaMariaNoia

Riceviamo e pubblichiamo volentieri un articolo della 
Dott.ssa  Anna Maria Noia.

 

 

 
Banner
Banner
Banner
 

Sondaggio

Vi piace il nuovo sito?
 

News sul territorio

cronacaCronaca
Tutte le notizie sui fatti accaduti nella nostra citta.

politicaPolitica
La vita politica e le news di Mercato S. Severino.

Lo sport locale

calcioCalcio
Le news delle squadre presenti sul territorio.

volleyVolley
La Rota Volley, formazione del campionato femminile serie B1

altri-sportAltri sport
Non solo calcio... ma tanto e tanto altro sport.


Banner

b e n v e n u t i
Citta di Mercato S. Severino